lunedì 12 settembre 2016

"Il dono del Re" a Bitonto (BA)

Un saluto all'estate, ultimo appuntamento estivo del Giardino dei Gelsi dove protagonisti sono i bambini, il divertimento, la fantasia e l'apprendimento.
Sabato 17 settembre 2016 alle 18.30, nei Giardini Pensili della chiesa di San Francesco La Scarpa, sarà messo in scena lo spettacolo "Il dono del re" ispirato alla storia, raccontata da burattini, con ambientazione in stile fanta-medievale, di un principe che accetta la missione affidatagli dal padre: sconfiggere un mostro che trasforma i cuori dei popolani privandoli dell'amore.
Lo spettacolo teatrale di marionette è a cura di Anna Fiorello e Michele Lupori. Età consigliata: da 4 anni.
Info e prenotazione obbligatoria: 080 3740636 - info@libreriahamelin.it (o messaggio privato sulla pagina fb Libreria Hamelin) - 333 4927688 - coop.reartu@gmail.com.
Chi proviene dalle frazioni di Palombaio e Mariotto può contattare il numero 339 723 9953.

Collaboratori: Cooperativa ReArtù - Libreria Hamelin - Io Sono Mia. Direzione artistica di Elisabetta Tonon.
Col patrocinio del Comune di Bitonto e del Parco delle Arti Bitonto.

giovedì 8 settembre 2016

Arriva l'Inferno

Inferno: il terzo capitolo della serie cinematografica che ha come protagonista il prof. Robert Langdon, interpretato da Tom Hanks, diretto da Ron Howard e targato Columbia Pictures. L'attore premio Oscar Tom Hanks veste per la terza volta i panni dello stimato professor Langdon, l'esperto di simbologia nato dalla penna dello scrittore statunitense Dan Brown. Al suo fianco un cast d'eccezione composto da Felicity Jones, Irrfan Khan, Omar Sy, Ben Foster e Sidse Babett Knudsen. Il film è prodotto da Brian Grazer e Ron Howard. La sceneggiatura è di David Koepp, basata sull'omonimo romanzo di Dan Brown. Executive Producers sono David Householter, Dan Brown, Anna Culp e William M. Connor. Direttore della fotografia è Salvatore Totino, mentre le scenografie sono di Peter Wenham. Al montaggio Dan Hanley e Tom Elkins, ai costumi Julian Day. Inferno sarà nelle sale italiane dal 13 ottobre 2016, distribuito da Warner Bros. Entertainment.
Per seguire tutte le notizie sul film visitate la pagina Facebook dedicata !


lunedì 5 settembre 2016

Premio e proiezione di Monte di Amir Naderi

La Biennale di Venezia e Jaeger-LeCoultre annunciano che è stato attribuito al grande regista iraniano Amir Naderi (Vegas, Manhattan by Numbers, Davandeh-Il corridore) il premio Jaeger-LeCoultre Glory to the Filmmaker della 73. Mostra Internazionale d’Arte Cinematografica di Venezia (31 agosto – 10 settembre 2016), dedicato a una personalità che abbia segnato in modo particolarmente originale il cinema contemporaneo.
La consegna del premio ad Amir Naderi avrà luogo lunedì 5 settembre 2016 alle ore 14.00 in Sala Grande (Palazzo del Cinema), prima della proiezione Fuori Concorso del suo nuovo film Monte, in prima mondiale a Venezia. Il film (girato in Italia sulle montagne altoatesine e friulane) è ambientato nel 1350 e racconta la drammatica storia di un uomo che cerca di riportare la luce del sole nel proprio villaggio, dove la famiglia riesce a stento a rimanere in vita proprio per la prevalenza dell'oscurità.
A proposito di questo riconoscimento, il Direttore della Mostra Alberto Barbera ha dichiarato: “Amir Naderi ha contribuito in maniera decisiva alla nascita del Nuovo cinema iraniano negli anni ’70 e ’80 con alcuni capolavori destinati a rimanere nella storia del cinema come Davandeh (Il corridore, 1985) e Ab, bâd, khâk (Acqua, vento, sabbia, 1988). Ma anche dopo il suo trasferimento a New York nel 1988, Naderi è rimasto ostinatamente fedele a se stesso e a un’idea di cinema di ricerca e sperimentazione per nulla incline alle mode e alle facili scorciatoie. In tutti i suoi lavori, non è difficile rinvenire il nucleo di una identica ossessione che trascende il principio di realtà per spingere l’individuo oltre il proprio limite. L’ultima mezz’ora di Monte costituisce una sorta di sintesi di tutto il suo cinema, la metafora bigger than life della lotta per la sopravvivenza, contro i confini, le coercizioni e gli oltraggi che talvolta rendono la vita umana miserabile. Un epilogo da togliere il fiato, che traduce in immagini di grande potenza espressiva le idee, le emozioni, le visioni che sono alla base di tutti i suoi film. Il premio Jaeger-LeCoultre è il riconoscimento meritato che sancisce l'originalità e la grandezza di un cineasta fuori dal gregge, il talento di un regista appassionato e la generosità di un uomo che sembra non conoscere limiti”.
Monte è una coproduzione Italia Usa Francia: Citrullo International, Zivago Media, Cineric, Ciné-sud Promotion e KNM in collaborazione con Rai Cinema e con il sostegno del Ministero dei beni e delle attività culturali e del turismo Direzione generale per il cinema.
Il film è stato girato quasi interamente sulle montagne dell'Alto Adige, a oltre 2.500 mt d’altezza sul gruppo montano del Latemar, e in Friuli-Venezia Giulia nei comuni di Erto, Casso e a Sott'Anzas, con il sostegno di IDM - Film Commission dell’Alto Adige e della Film Commission del Friuli Venezia Giulia. Le riprese sono durate 6 settimane.

mercoledì 31 agosto 2016

Le scoperte del cinema: Pia dé Tolomei

In pieno conflitto mondiale Siena ospitò anche un set cinematografico. Quasi all’insaputa, per la verità, se è vero che l’arrivo della troupe in città non fu praticamente preannunciato. Partiva così, nel 1941, la lavorazione di “Pia dé Tolomei”, prima trasposizione su pellicola del drammatico personaggio reso eterno da Dante nella Divina commedia. Per renderla popolare attraverso un grande schermo fu coinvolto un cast eccellente per quei tempi, che agli inizi di primavera si trasferì in città. Fu un set breve ma variopinto: a ricostruirne i retroscena punterà giovedì 1 settembre 2016 le Scoperte del Cinema. La penultima delle cine-passeggiate estive del giovedì sera prenderà il via alle 21.15 da Fonte Gaia: le guide Federagit di Siena condurranno i movie-walkers sui luoghi dove vennero ripresi armigeri e cavalieri, tra la sorpresa dei cittadini che non erano stati avvertiti della lavorazione. Nella produzione del film in realtà fu fortemente coinvolto Luigi Bonelli, il cui nome nove anni prima aveva segnato anche la sceneggiatura del “Palio” di Blasetti. Qui l’ambientazione medievale fu redatta a beneficio di Esodo Pratelli, regista molto in voga nell’era dei “telefoni bianchi”, che coinvolse nomi celebri del tempo come Cesco Baseggio e Gemma d’Alba. Gli episodi salienti e più curiosi di “Pia dè Tolomei” saranno rievocati durante la serata direttamente sui luoghi di ripresa, con l’ausilio degli spezzoni attinenti che saranno riproposti agli occhi dei partecipanti.
L’itinerario prenderà il via alle 21.15 dal punto d’incontro di Fonte Gaia (piazza del Campo): tutti i dettagli sulla pagina Facebook. L’iniziativa, cui collabora Mira (coordinamento dei Festival Cinematografici senesi) è patrocinata dall’Assessorato alla Cultura del Comune di Siena.
E che avesse voglia di guardarsi la versione comleta del film può cliccare qui !

sabato 27 agosto 2016

"Arte e suggestioni in rocca" a San Secondo Parmense (PR)

Sabato 27 agosto 2017 la serata prende il via alle 21.30 in punto, ai piedi dello scalone d'onore dell Rocca dei Rossi di San Secondo Parmense (PR), con il saluto agli ospiti da parte di Dotto Maffino.
Contemporaneamente alla visita al magnifico apparato di affreschi, dovuto – fra gli altri – ai pennelli di allevi di Raffaello e di Giulio Romano, ed agli interventi diretti di Cesare Baglione, di Orazio Sammacchini, del Bertoja e del Mirola, insigni personaggi del casato rossiano - quali i conti Pier Maria e Troilo, la contessa Camilla Gonzaga, la contessa-madre Bianca Riario, il vescovo di Pavia Giovan Girolamo, il condottiero Giovanni delle Bande Nere, il letterato Pietro Aretino - rievocano epici avvenimenti della grande storia di San Secondo e suggestivi momenti di vita quotidiana.
La visita-spettacolo "Arte e suggestioni in rocca" ha una durata di circa due ore.
Quota di partecipazione individuale
Visita-spettacolo biglietto unico adulti € 7,50 (singoli o in gruppo)
Ragazzi: da 10 a 16 anni € 4.00, inferiori gratuito
Per gruppi organizzati gratuità per accompagnatori 1/25
Posti limitati. Occorre sempre informarsi preliminarmente sullo svolgimento delle manifestazioni e prenotare telefonando al 338.2128809 oppure scrivendo a: info@cortedeirossi.it.
Segui l'evento su Facebook

lunedì 22 agosto 2016

"Inferno" di Dante al Castello di Cairo Montenotte

Martedì 30 agosto 2016 alle ore 21,00 (ingresso gratuito) al Castello di Cairo Montenotte la Compagnia Uno sguardo dal palcoscenico presenta “Inferno” di Dante Alighieri con Giovanni Bortolotti, Luca D’angelo, Gaia De Marzo, Silvio Eiraldi, Luca Franchelli, Mauro Lazzarino, Monica Rabino, Omar Scarone. I costumi sono di Sandro Marchetti e Renée Cieri; Regia di Silvio Eiraldi.
Lo spettacolo è itinerante e quindi il pubblico verrà suddiviso in piccoli gruppi di 20/25 persone, con partenza ogni 15/20 minuti circa, dalle ore 21.00 in poi; ultima partenza ore 22.30 (l’appartenenza a ciascun gruppo sarà indicata da un programma di sala di colore diverso). Dovendo seguire il percorso dantesco così come concepito dall’autore, ogni gruppo si accoderà all’altro, con la stessa direttrice di percorso.
Si consiglia quindi al pubblico, onde evitare lunghe attese, di scaglionare l’arrivo al Castello nella fascia oraria 21.00/22.30. Presentazione di Giorgia Ferrari, consigliere con delega alla cultura del Comune di Cairo Montenotte e promotrice dell’evento:
“Per la prima volta una rappresentazione teatrale all’interno della splendida cornice del Castello di Cairo Montenotte. Martedì 30 agosto, dalle ore 21,00, la Compagnia Stabile “Uno Sguardo dal Palcoscenico” ci accompagnerà tra le anime dannate dell’Inferno dantesco, in un viaggio all’interno delle mura del Castello medioevale.

giovedì 11 agosto 2016

23esima edizione del Festival del Teatro medievale e rinascimentale di Anagni

Da giovedì 25 agosto a domenica 4 settembre 2016 si svolgerà la 23esima edizione del Festival del Teatro medievale e rinascimentale proposto dal Comune di Anagni (assessorato alla cultura) con la direzione artistica di Giacomo Zito.
Molto ricco il programma della rassegna che vedrà la partecipazione di importanti e popolari artisti come Alessandro Benvenuti, David Riondino, Alessandro Haber, Ennio Fantaschini, Pippo Franco e molti altri. L’inaugurazione della prestigiosa rassegna è prevista alle ore 21.00 di giovedì 25 agosto in piazza Innocenzo III con “La storia de le meraviglie del mondo” , una Giullarata tra i viaggi di Marco Polo con Marina De Juli e il gruppo musicale Cantoantico.
Questi gli altri spettacoli proposti, tutti con inizio alle 21.00: venerdì 26 agosto in piazza Innocenzo III “L’Avaro” di Molière con Alessandro Benvenuti; sabato 27 agosto in piazza Innocenzo III “Un inferno” (Viaggio intorno all’Inferno di Dante Alighieri) con la Compagnia Azzurra Teatro; domenica 28 agosto “Bocca baciata non perde ventura” di Giovanni Boccaccio con David Riondino; martedì 30 agosto al Palazzo Bonifacio VIII (prima recita alle ore 19.00, la seconda alle 21.00) “Lucrezia Borgia. Parto per tre matrimoni” con Barbara Bovoli e Fanny Cadeo; mercoledì 31 agosto in piazza Innocenzo III “Maria Stuarda” di Friedrich Schiller (associazione culturale Seven Cults); giovedì 1 settembre alla Badia della Gloria “La notte delle donne sapienti” di Monica Fiorentini e Velia Viti; venerdì 2 settembre alle Absidi della Cattedrale “Coriolano” di William Shakespeare (associazione culturale Drakkar); sabato 3 settembre in piazza Innocenzo III “Brancaleone” con Pippo Franco diretto da Giacomo Zito; domenica 4 settembre in piazza Innocenzo III “La tentazione del potere” – dialoghi immaginari tra Celestino V e Bonifacio VIII con Alessandro Haber ed Ennio Fantaschini. Nell’ambito del Festival, inoltre, due appuntamenti sono previsti nella Sala della Ragione il 31 agosto e il 2 settembre alle ore 18, rispettivamente “Concerto d’arte” di Elio Crifò e “Tracce di antiche dottrine nel cantico di Francesco d’Assisi” a cura di Alfredo Stirati.