venerdì 16 agosto 2019

Il Racconto del Mulino

Domenica 18 agosto 2019 il tour teatrale turistico della Compagnia di Arti e Mestieri si ferma a Tramonti di Sopra (PN). Un appuntamento che comprende un’escursione, lo spettacolo “Il racconto del Mulino” e la degustazione dei prodotti tipici della Valle Tramontina.
L’occasione per raccontare le vicende che ruotano intorno al mulino idraulico nel nostro territorio è la visita al mulino Pradiel di Tramonti di Sopra, tipico mulino di montagna, così che per chi vuole seguire l’intero programma si prevede una escursione con guida alle pozze Cristalline formate dal Meduna e al mulino con partenza alle 15.30 dal centro Visite di Tramonti di Sopra, lo spettacolo alle ore 19,00 a Borgo Titol e a seguire una cena, sempre a Borgo Titol, con specialità della Val Tramontina.
E’ anche previsto il trasporto in corriera per chi vuole raggiungere Tramonti con partenza da Pordenone alle 14 (per prenotazioni tel. 043440115). Lo spettacolo che fa parte del progetto “Le vie d’acqua: l’eredità di Leonardo”, mette inscena la storia della tecnologia più importante che dal medioevo in poi ha mosso opifici di ogni genere e di cui Leonardo si occupò e perfezionò nel progettare le sue macchine.
Si ripercorre attraverso il mulino la storia del territorio friulano e delle diatribe inerenti l’uso dell’acqua che vedevano contrapposti mugnai e veneziani, che gestivano la fluitazione del legname, che proveniva anche dalla Val Tramontina. Inizia, con la ruota idraulica, un processo di liberazione dalla fatica, processo in realtà controverso e non lineare in cui siamo ancora immersi.
Proprio per questo i mulini erano all’origine luoghi pieni di mistero e fascino, luoghi di perdizione, di eresie, di peccato, di truffe, che nello spettacolo l’interprete racconta attraverso i diversi personaggi. Il mulino è ‘parlato’ da mugnaie e nobildonne, mogli, figlie e donne d’oggi che ruotano attorno al mugnaio/musicista, in un chiacchiericcio della quotidianità che appare il retrobottega della Grande Storia, a suggerire che i contemporanei conflitti sull’energia sono nodi creati nel Medioevo dal girare delle pale con la forza dell’acqua. Accompagna e dialoga con i personaggi il musicista/mugnaio interpretato da Nicola Milan alla fisarmonica.
Il testo ha vinto il premio internazionale di drammaturgia “La scrittura della differenza” Capri 2008 con la motivazione Attraverso vari registri linguistici il mulino diventa metafora di uno sviluppo economico controverso, restituendoci una riflessione molto attuale sulle trasformazioni delle tecniche  ed il loro impatto  sull’ambiente e sulle condizioni di vita delle persone.
Chi vuole può seguire tutto il programma o anche assistere solo allo spettacolo. Informazioni e prenotazioni: info@compagnidiartiemestieri.it -  tel: 043440115.
Per seguire l'evento su Facebook clicca qui !

mercoledì 24 luglio 2019

Incontro musicato con Chiara Frugoni e Vinicio Capossela

In occasione dell’uscita dell’ultimo disco, “Ballate per uomini e bestie”, Vinicio Capossela sarà a Clusone venerdì 26 luglio 2019 per un incontro musicato con Chiara Frugoni, studiosa che ha dedicato gran parte della propria ricerca ad approfondire temi e personaggi che caratterizzarono la cultura tra l’anno mille e il Rinascimento.
Nella città che ospita il ciclo di affreschi raffiguranti il Trionfo della morte e la Danza Macabra, dipinti dal pittore clusonese Giacomo Borlone de Buschis tra il 1484 e il 1485 sull'esterno dell'Oratorio dei Disciplini a Clusone, l’artista e la storica si confronteranno in un colloquio aperto e reciprocamente curioso a partire dalle convergenze tematiche tra i loro rispettivi lavori. Un confronto inframezzato da alcune canzoni sotto l’influsso e l’ispirazione del grande quadro danzante dell’ultimo Carnevale, quello in cui nulla vale se non la regola della Signora, e le maschere che portiamo (il ricco, il povero, il mercante, il vescovo …) sono infine ciò che davvero noi siamo.
Con brani come “Danza macabra” o la “Peste”, Capossela attingerà a un immaginario che entra in risonanza strettissima col decennale lavoro di ricerca storica di Chiara Frugoni, di cui è da poco uscito “Uomini e animali nel Medioevo” (Il Mulino 2018).
Per maggiori informzioni e prenotazioni clicca qui !

lunedì 22 luglio 2019

Game of Sforza al Castello Sforzesco

Lunedì 22 Luglio 2019, alle ore 21,30 nel Cortile delle Armi del Castello Sforzesco in Piazza Castello, 1 a Milano nell'ambito della manifestazione "Estate Sforzesca 2019" Fatti di Storia e Dramatrà presentano "Game of Sforza i 50 anni che sconvolsero Milano", spettacolo di e con Davide Verazzani.
La storia, coinvolgente e incalzante, delle oscure e misteriose vicende della famiglia Sforza. Che a Milano prese il potere nel 1450 e lo perse per sempre solo 50 anni dopo. Colpi di scena uno dopo l'altro, intessuti di sete di potere, lussuria, arroganza, intrighi, tradimenti, ma anche di bellezza, amicizia, amore e... Leonardo da Vinci! Una storia che sembra arcaica, ma risulta incredibilmente moderna, tanto da essere avvincente come una puntata di “Game of Thrones” (mancano solo i draghi!). Ingresso: euro 5,00.